lunedì 7 novembre 2011

CH '49



Opera molto bella, ma anche complicata. Una composizione astratta, anzi no, surrealista del '49. Oppure ispirata alla cultura russa. Oppure no. Un uso sapiente del colore, una firma carica di suggestioni. Con molti evidenti richiami a Chagall (ad esempio nella "C"e nell'"h",) ma anche con differenze come si vede dal cliché allegato.
E poi, l'endorsement della Galleria Magnolia di Amsterdam, che negli anni '60 trattò il meglio della pittura europea, da Grosz ad Ensor con un'incorniciatura che rivela un'opera, come dicono i banditori d'asta "mai toccata".


Ultimo dubbio: anche la tecnica di esecuzione, apparentemente una guazza, ma che la carta porosa potrebbe far intravedere anche un procedimento meccanico. Con quei due strani fogli accostati. Insomma, per noi un vero rompicapo. E per voi?

Nessun commento:

Posta un commento